Niente da fare per la Primavera di Abascal: al Suning Centre di Milano, su un terreno di gioco in pessime condizioni, i baby bianconeri cadono 2-0 contro i padroni di casa dell'Inter e incappano nella terza sconfitta su tre gare di campionato. Dopo gli sfortunati ko contro Roma e Fiorentina, arrivati solo a tempo scaduto, stavolta il Picchio capitola nel primo tempo. Il buon avvio dell'Ascoli viene infatti vanificato dall'uno-due terrificante dell'Inter: al 15' i nerazzurri passano in vantaggio con un colpo di testa di Oristanio su cross di Moretti, tre minuti dopo arriva anche il raddoppio con Bonfanti che finalizza il perfetto assist in verticale di Squizzato. L'Ascoli non si abbatte, reagisce e gioca un buon calcio, ma l'Inter chiude ogni spazio e non concede ai bianconeri l'occasione per rientrare in partita. Neppure i cambi nella ripresa modificano l'inerzia della gara e al 72' cala il sipario sul match: Markovic strattona Carboni lanciato a rete, per l'arbitro è rosso diretto. Una decisione fin troppo severa per la posizione in cui avvenuto il fallo, ma che lascia i bianconeri in inferiorità numerica e mette definitivamente fine all'incontro. Per l'Ascoli è la terza sconfitta in tre gare, il Picchio resta in fondo alla graduatoria della Primavera1 ancora fermo a quota zero. La prossima settimana il campionato osserverà un turno di riposo: i bianconeri torneranno in campo il 17 ottobre al Picchio Village contro la Juventus, vittoriosa ieri per 1-0 contro il Milan e già a quota 7 in classifica.

Sezione: Giovanili / Data: Dom 04 ottobre 2020 alle 12:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print