Come riporta oggi il Corriere dello Sport, l'Ascoli affronta il Venezia con una spada di Damocle sulla testa, avendo quasi superato tutti i bonus di indulgenza iniziale per essere un organico completamente rifondato, con tanti giocatori di nazionalità diverse e anche l'allenatore esordiente in B. Ad inizio settimana Bertotto ha rischiato di fare la stessa fine di Zanetti dello scorso anno, visto che il patron Pulcinelli, a caldo lo aveva scaricato. Poi ci ha riflettuto su, ha rivisto nella sua mente quell'abbraccio orgoglioso con tutta la squadra dopo il pareggio all'ultimo secondo con l'Entella in nove contro undici e ci ha ripensato, confermandogli la fiducia addirittura fino al termine della stagione. Pulcinelli ha fatto bene, anche per rinforzare la posizione del tecnico all'interno dello spogliatoio. Ma in questi casi non si possono fare progetti a lunga scadenza, quindi la panchina va difesa a partire da oggi.

Sezione: News / Data: Sab 28 novembre 2020 alle 12:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print