Riccardo Brosco, arrivato all'Ascoli due anni fa voluto dall'allora tecnico Vincenzo Vivarini, è stato il punto di forza della difesa dell'Ascoli. Il giocatore di 30 anni ha guidato i compagni di reparto, prima Avlonitis, poi Quaranta e quindi di nuovo Avlonitis: sono cambiate le pedine al suo fianco ma lui è rimasto sempre in campo. Brosco è stato il fulcro del reparto arretrato con le sue 33 presenze pari a 2.907 minuti giocati e un gol realizzato. Da inizio stagione ha giocato sempre con un problema al ginocchio e anche lui ha patito le scelte di chi ha gestito il gruppo prima dell'arrivo del duo Polito-Sottil. Ha rischiato anche lui di essere messo da parte, gli era anche stata tolta la fascia da capitano. Poi, con l'arrivo del ds Ciro Polito e del tecnico Andrea Sottil, le cose sono cambiate.

Sezione: News / Data: Sab 15 maggio 2021 alle 09:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print