«Con Simone Padoin avevamo avuto un contatto già nel 2012, quando era all'Atalanta. Sulle sue tracce c'era però anche la Juventus, quindi abbiamo deciso di fargli fare esperienza altrove e fargli portare a casa qualche titolo importante prima di averlo con noi». Con una battuta che strappa un sorriso al diretto interessato e a tutti i presenti, il presidente dell'Ascoli Giuliano Tosti ha dato il suo personale benvenuto all'ex centrocampista di Cagliari e Juventus. 

«La presentazione di Padoin si sarebbe anche potuta evitare, visto che parliamo di un calciatore conosciuto benissimo in tutta Italia e all'estero. Essere riusciti a portato qui da noi vuol dire aver fatto davvero un grande lavoro: un ringraziamento va quindi a patron Massimo Pulcinelli e all'azienda Bricofer, è grazie a loro che il brand Ascoli cresce giorno dopo giorno e si mette sempre più in evidenza». Il centrocampista pluriscudettato ha firmato con il Picchio un contratto di due anni fino al giugno 2021, ma Tosti è sicuro: «Per la sua professionalità e serietà, oltre che per le condizioni fisiche e mentali, Padoin potrà giocare fino a 40 anni». 

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Ven 13 settembre 2019 alle 14:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print