L'avversario odierno dell'Ascoli è di quelli che non permettono distrazioni, ma 15 giorni di lavoro, senza l'intermezzo della gara, saranno pur serviti all'Ascoli e al tecnico Valerio Bertotto per creare un gruppo con una sua identità. Peccato che Bertotto non abbia a disposizione il difensore centrale Avlonitis e i mediani Buchel e Donis, indisponibili: i primi due sono perni del reparto arretrato e centrale del campo, Donis deve invece ancora ambientarsi al meglio ma le sue qualità tecniche non si discutono. E se l'assenza di Buchel, come contro il Lecce, è stata sopperita con lo spostamento di Saric nel ruolo di regista basso, quella del giocatore greco a Frosinone rischia di pesare per la fisicità e la personalità con cui riesce a guidare il reparto insieme a Brosco.

Sezione: News / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 09:01 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print