C'era grande attesa per il pronto riscatto dell' Ascoli dopo la sconfitta di Reggio Emilia. Tuttavia la squadra bianconera non ha rispettato le aspettative, incassando una pesante sconfitta al Del Duca contro la Salernitana di Castori.

Senza dubbio una prestazione non all'altezza delle ultime uscite, la peggiore da quando Sottil si è seduto sulla panchina ascolana. Una difesa troppo disattenta, grandi difficoltà nella manovra (apparsa poco fluida) e soprattutto poca cattiveria agonistica: questi sono stati gli elementi che hanno contraddistinto la gara dei bianconeri, a fronte comunque di una Salernitana ben organizzata, che ha messo in grande difficoltà l'Ascoli. 

Occorre quindi resettare tale prestazione, e focalizzarsi sulla prossima partita, ritrovando convinzione, concentrazione e agonismo. La strada verso la salvezza diretta si fa sempre più ardua, ma la speranza è l'ultima a morire. 

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 21 febbraio 2021 alle 21:00
Autore: Filippo Cocci
Vedi letture
Print