Leali 6: Sul piazzato di Bajram smanaccia come può dopo la ribattuta della barriera. Viene impegnato poco e Mancuso lo grazia in un occasione clamorosa nella ripresa. Non sempre perfetto sulle uscite ma quantomeno coraggioso.

Gravillon 7.5: Il recupero su Moreo è quantomeno epico e fa si' che gli si possa perdonare definitivamente l'episodio del rosso a Venezia. E' comunque il coronamento a una partita impeccabile. Tornato ai livelli di inizio stagione.

Valentini 7: Parte con un paio di lisci, ma poi chiude la saracinesca lasciando le briciole a Mancuso che si innervosisce. Cambiano nel corso della gara i suoi dirimpettai, non cambia il suo rendimento. Non fa rimpiangere Brosco.

Ranieri 7: Altra grandissima gara del giovane difensore bianconero che da tutto, si sgancia spesso e sfiora anche una rete. Implacabile in marcatura, impeccabile nelle uscite palla al piede. Ottimo rendimento.

Padoin 7:Anche lui sembra ringiovanito dalla cura Dionigi. Finalmente si è rivisto il Padoin delle prime giornate e dei tempi d'oro a tutta fascia. Giocatore anche importante sul piano del gruppo.

Cavion 9: Incarna appieno lo spirito del tifoso bianconero e ciò che la piazza richiede. Straordinario dal primo all'ultimo minuto, commovente nella fase di recupero palla nella zona nevralgica del campo, corre per tre e sa anche giocare la palla in maniera pulita. Merita che nel prossimo torneo gli venga costruita una squadra degna con lui al centro del progetto.

Brlek 7: Finalmente una prestazione all'altezza delle sue qualità. Era stato preso in estate con l'etichetta del colpaccio e forse ha sofferto tanto questa pressione, ma oggi è venuto fuori con una gara perfetta in entrambe le fasi.

Eramo 7.5: 65 minuti di pressione alta su Ricci, duro, cattivo quanto basta con la perla del gol decisivo. Esce dal campo dopo aver dato veramente tutto fino all'ultima goccia di sudore. Grande mossa del tecnico.

Ninkovic 7: Dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di interessante, e infatti anche sul gol da il ''là'' col passaggio smarcante per Sernicola. Ma non vanno dimenticati gli assist al bacio per Scamacca e soprattutto Ranieri.

Sernicola 7: Alla faccia del fatto che sa solo difendere, il giovane terzino ex Entella sfodera un'altra prestazione di grande livello a tutta fascia sfornando anche l'assist per il gol di Eramo. Prova strepitosa.

Scamacca 6: La vita è dura per lui, spesso è costretto a stoppare la palla tra due centrali e a vedere il compagno più vicino che gli è a diversi metri. Si batte e si sbatte come può. Fa la sua parte.

Trotta 6.5: Tiene costantemente impegnati i difensori dell'Empoli, sfiora il gol con una conclusione deviata e trova sempre il modo di tenere in apprensione gli avversari.

Petrucci 6.5: Decisamente un altro giocatore rispetto a quello ammirato fino ad oggi. Lotta, smista, combatte e si fa vedere in appoggio ai compagni.

Pucino 6.5: Ordinato e puntuale in fase di appoggio, cattivo e di temperamento quando c'è da marcare. Fa valere la sua esperienza.

Morosini sv

Ferigra Sv

All. Dionigi 8: E' l'arteficie di questo successo ma in generale di questo momento. Sul lato mentale abbiamo già parlato in passato, sul piano tattico ha dimostrato grande stoffa piazzando Eramo su Ricci e sfruttandone, oltre alle doti in marcatura, anche l'abilità negli inserimenti. La mossa viene premiata col gol. La sua squadra lo segue alla lettera. Ma non è certo finita, ora il Cittadella. Per blindare la salvezza.

Sezione: Copertina / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 23:22
Autore: Manuel Fioravanti
Vedi letture
Print